Corato

Via Savonarola, 9
70033 Corato (BA)

Bisceglie

Via Aldo Moro, 79
76011 Bisceglie (BT)

Bari

Via C.Diomede Fresa, 10
(c/o Executive Center)

Milano

Via Enrico Petrella, 22
20124 Milano

Malattia e attività extra-lavorativa – legittimità del licenziamento

La Corte di Cassazione consolida l’orientamento secondo cui l’attività lavorativa svolta (in questo caso addirittura a titolo gratuito) da parte di un lavoratore ammalato costituisce causa di licenziamento ove ricorra anche una sola delle seguenti condizioni:

 

– o perchè, per le circostanze di fatto accertate, lo svolgimento dell’altra attività faccia presumere la falsità della malattia;

 

– o perchè, per le circostanze di fatto accertate, lo svolgimento dell’altra attività, valutata in relazione alla natura della patologia denunciata e delle mansioni svolte, possa pregiudicare o ritardare la guarigione ed il rientro in servizio.

 

La sentenza della Sezione Lavoro è la n. 9647 del 13 aprile 2021, che esprime un orientamento che si va ormai consolidando (nello stesso senso v. anche, ad es., Cass., sez. lav., 5 novembre 2009, n. 23444).

Share this Article